Dott. Roberto Corezzola Specialista Ortopedia

Dott. Roberto Corezzola

Dott. Roberto Corezzola

Specialista in Ortopedia

Nato a Venezia Mestre il 24/10/1961. Si è laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Padova nel 1987. Presso lo stesso Ateneo si specializza in Ortopedia nel 1992.
Dal 1987 al 1991 ha frequentato la Clinica Ortopedica dell’Università di Padova (II Cattedra).
Nel 1991 ha assunto l’incarico di Assistente di Ortopedia presso l’Ospedale Civile Umberto I di Mestre.
Dal 1998 è Dirigente Medico di I livello presso l’Ospedale di Jesolo e, successivamente, di Portogruaro.
Nel 2006 è stato nominato Responsabile dell’Unità Operativa di Ortopedia della Casa di Cura “Policlinico San Marco” di Mestre.
Dal 2009 è Corresponsabile dell’Unità Operativa di Ortopedia della Casa di Cura Giovanni XXIII di Monastier (Treviso).
Dal 2012 è Delegato Regionale per il Veneto della Società Italiana di Artroscopia.
è iscritto alla Società Italiana di Ortopedia e Traumatologia (SIOT), alla Società Italiana di Artroscopia (SIA), all’American Academy of Orthopaedic Surgeons (AAOS).
Frequenta regolarmente corsi di aggiornamento in Italia e all’estero, svolgendo anche attività di docenza.
La sua formazione clinica e chirurgica si è svolta nell’ambito dell’ortopedia generale e della traumatologia. La sua attività di è quindi concentrata sulla chirurgia protesica (anca, ginocchio e spalla) e artroscopica (spalla e ginocchio), coltivando particolare interesse per la chirurgia protesica mini invasiva e per la chirurgia protesica di revisione.
Si è dedicato in particolare alla tecnica mini invasiva per l’impianto di artroprotesi d’anca, intervento che segue di routine dal 2008.
L’utilizzo di tecniche a bassa invasività gli consente di adottare, nella maggior parte dei pazienti, protocolli di recupero funzionale precoce (fast track surgery).
Esegue attualmente circa 300 impianti di artroprotesi di anca, ginocchio e spalla all’anno, dei quali circa il 10% è rappresentato da interventi di revisione.
Esegue inoltre circa 120 artroscopie di spalla e ginocchio all’anno.